La Fenomenologia del MEME!

Vivere sul pianeta Terra nel 2015 significa avere capacità informative allargate, capacità relazionali nuove e orizzonti di produzioni creative in trasformazione.

Alcune di queste creazioni o scoperte sono nobili e geniali (come le auto elettriche che camminano con le batterie ad acqua salata o le nuove crostate di mia nonna), altre sono meno nobili (come quando Jiangang Liu e colleghi della Beijing Jiaotong University, hanno studiato cosa succede nel cervello delle persone che credono di vedere il volto di Cristo su una fetta di pancarré).

I Meme sui social network rientrano in quelle creazioni ironiche che scatenano ilarità e che spesso vengono commentate con “genio!”, “Oddio che figata”, ma che di fatto servono solo a stimolare il corpo a creare una patina ovattata chiamata Cataratta per impedire di vedere questi scempi. E diventare a sua volta uno scempio.

l'hai detto !

Non so voi, ma io sono dell’idea che i cari parenti defunti possono guardare quello che facciamo nella nostra Vita terrena e sono convinto che se condividiamo Meme, tendono a coprire il volto di Dio, così da non farci sgamare.

Ehi Dio! Guarda dietro di te che combina Lazzaro!!!

Ma perché tutto questo Odio per i Meme? I fenomeni di Internet sono tanti. Cosa fanno di male queste innocenti immaginette?

La Parte seria: I Meme sono supporti simbolici atti per richiamare la nostra attenzione su particolari stereotipi o per rendere più fluide le conversazioni. I Meme possono essere piccole immagini che includono scritte, o altrimenti anche senza alcun contenuto interno. Spesso, infatti, basta una foto di un noto attore o personaggio con espressioni particolari per poter richiamare a qualche emozione.

Luca Giurato esprime amore; Scanzi e le sue facce scocciate; i sorrisi di Jerry Scotti. Oh mio Dio, che bel Mondo!

LUCA GIURATO

Indubbiamente, questi segni possono spesso aprire la mente verso nuovi contenuti. Se ad esempio noi diciamo: “Il tempo è bello”, probabilmente la nostra Mente percepisce il sole e il cielo limpido. Usando un po’ più di creatività, magari possiamo pensare a qualche canzone che contenga quella frase. I Meme allargano lo spazio semantico, consegnandoci punti di vista rari e divertenti. Quindi “il Tempo” può trasformarsi nel noto pacchetto di fazzoletti; oppure quella medesima frase può richiamare ad attori; sportivi o eventi che hanno qualche significato simbolico inerente. Tutto fa brodo, purché agevoli la lettura e generi stupore. Si può arrivare al punto da vedere l’immaginetta di Razzi con su scritto: Ma, io questo non credo!

Ho già detto “Che bel mondo”?

Dunque i Meme allargano lo spazio semantico e promuovono Creatività. Perché allora sono dannose?

Perché sono fondamentalmente Passivi! Insegnamento del giorno: non tutte le creazioni stimolano il Cervello. I vari “Natale a…” sono l’esempio. La comicità di Ruffini è un po’ una somma di Meme inutili.

I Meme di fatto hanno la caratteristica di essere brevi e privi di una argomentazione duratura. La loro proprietà minimale e invasiva fa sì che tali fenomeni siano mooooooolto virali nel web. Però rovinano l’immagine complessiva del particolare attore; evento; film, su cui puntano il dito. Inaridiscono qualsiasi cosa, e creano addirittura una immagine sbagliata di taluni personaggi. Paradossalmente finiamo con ricordarci di quell’attore, solo per quella sua frase ricorrente che viene appunto impressa nel Meme. Questa la chiamate Creatività?

Potremmo dire la stessa cosa dei “Youtube Poop”, ossia i video modificati. Però quelli al momento mi stanno simpatici e… Vabbè farò un articolo anche su quelli. Un giorno. Forse. Bah.

Il Problema è che spesso i Meme si ripetono tra loro. Si tende ad ingigantire lo stereotipo, però è difficile che si creano mille Meme diversi su un medesimo attore, quindi non possiamo paragonarli alla stella linea ironica di un Comico o imitatore, il quale, tra uno spettacolo e un altro, spesso cambia le carte e crea nuovi orizzonti interpretativi. I Meme quasi sempre sono statici. Numerosissimi. Ma statici.

Tu sei Robb?

VINOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!

 maxresdefault